Che le fila della Sezione Lombardia siano in costante allargamento non è un gran segreto, siamo ormai abituati a ricevere l’aggiornamento del Ruolo degli Ex Allievi lombardi che attesta sempre un trend positivo.

Allora perché parlare dell’ingresso di un nuovo Socio se non è poi un evento tanto eccezionale?

 M.O.V

Beh, in effetti ad essere eccezionale non è tanto l’ingresso a pieno titolo nella nostra Associazione di un Altro Ex Allievo quanto l’uomo di cui andiamo parlando: lui è il Colonnello Roberto COMO (88-91) e il 14 ottobre del 2000 ha donato alla Patria un “chiarissimo esempio di coraggio, altissimo senso del dovere e saldezza d’animo”.
Con la seguente motivazione, infatti, in data 26 aprile 2001 l’allora Tenente dei bersaglieri Roberto Como veniva insignito della Medaglia d’Oro al Valor dell’Esercito:

"Vice comandante di compagnia del 2o reggimento bersaglieri della B. "Centauro , partecipava, in qualità di istruttore, allo svolgimento di una esercitazione di lancio di bomba a mano. Nel corso dell'attività, una bomba, sfuggita dalle mani di un bersagliere, assumeva una traiettoria che la portava a cadere nelle vicinanze del militare. Cosciente dell'imminente estremo pericolo e spinto da uno spiccato senso di altruismo ispirato alla più sana interpretazione della professione militare, si preoccupava solamente di spingere il bersagliere nella parte protetta della postazione, facendogli da scudo con il proprio corpo senza alcuna preoccupazione per la propria incolumità, la conseguente esplosione dell'ordigno gli procurava gravi ferite al volto ed alle mani. Prontamente soccorso e trasferito presso una struttura sanitaria di Torino, l'Ufficiale reagiva con sereno e virile comportamento alla notizia che le lesioni riportate gli avrebbero procurato menomazioni permanenti. Chiarissimo esempio di coraggio, altissimo senso del dovere e saldezza d'animo".
Legnano (Milano), 24 ottobre 2000.

BENVENUTO ROBERTO!

Il Presidente
Iridio Fanesi 54/58

 

LE RICOMPENSE AL VALORE E AL MERITO DELL'ESERCITO

Le decorazioni al Valore e al Merito dell'Esercito sono disciplinate dall'art. 1433 del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 e dall'art. 825 del D.P.R. 15 marzo 2010, n. 90.

 

Medaglia al Valore dell'Esercito

Le medaglie d'oro e d'argento al valore dell'Esercito sono concesse a coloro che, in condizioni di estrema difficoltà, hanno dimostrato spiccato coraggio e singolare perizia, esponendo la propria vita a manifesto rischio per salvare una o più persone in grave pericolo oppure per impedire o diminuire comunque il danno di grave disastro

Croce al Merito dell'Esercito

La croce al merito dell'Esercito è destinata a ricompensare il concorso particolarmente intelligente, ardito ed efficace a imprese e studi di segnalata importanza, volti allo sviluppo e al progresso dell'Esercito italiano, da cui sono derivati a quest'ultimo spiccato lustro e decoro.

 

Calendario degli Eventi della Sezione Ex-Allievi Lombardia