Milano, 23/03/19 – È Piazza Duomo che, quest’anno, fa da solenne cornice al giuramento dei cappelloni della Scuola Militare Teuliè.

Vedere dei ragazzi di quindici anni provenienti da tutta la Nazione che, animati da coraggio e spirito patrio, giurano fedeltà alla nostra Italia è sempre e sicuramente qualcosa di molto bello; in più, tutto ciò ha per noi ex allievi un significato che trascende il persino l’emozione stessa, arrivando fino allo spirituale. Sforziamoci di mettere da parte, per un attimo, i quasi 800 chilometri che separano il Duomo di Milano dalla Basilica di San Francesco di Paola a Napoli, chiudiamo gli occhi e per un lungo istante torniamo al giorno del nostro primo giuramento: l’emozione, la speranza, la felicità che, solo per un giorno, avevano soppiantato la solita terrificante routine del kap’s, la consapevolezza che non eravamo come tutti gli altri, la fierezza nelle nostre Storiche… il tutto solennizzato dalla magnifica marcia della Batteria Tamburi; da lì in poi avremmo potuto avere la certezza di dire che nulla sarebbe stato uguale a prima. Accompagnavo Francesco di Castri (84/87), in quel momento alfiere del Labaro dell’Associazione Nazionale, e il mio paricorso Antonio Teodosio (15/18) nel momento di ingresso dei labari nel luogo della cerimonia; quando, dopo quel lungo istante, ho riaperto gli occhi, il mio sguardo si è posato su quello degli 86 allievi giuranti: soltanto il tempo di sbattere le ciglia e i miei occhi erano lucidi.

Edoardo Langella 15/18

FOTO GALLERY

 

Nota della segreteria: alla cerimona ha partecipato un nutrito gruppo di Ex Allievi capitanati dal Presidente Iridio Fanesi (54/58), tutti orgogliosi di manifestare la vicinanza dell'Associazione al Col. Daniele Pepe (88/91), Comandante della Scuola Militare meneghina. Vicinanza testimoniata anche da una rappresentanza di Allievi venuti da Napoli e dalla presenza del Labaro Nazionale che ha sfilato davanti le massime autorità, merito di questo va esteso alla Giunta Nazionale.

Calendario degli Eventi della Sezione Ex-Allievi Lombardia