Con questo articolo voglio rendere omaggio a tre Amici che sono passati dalla nostra Sezione.
Loro fanno parte di un Corso che ritengo straordinario. Sì lo so: “ai miei tempi…. Quella sì che era la Nunziatella che sfornava eccellenze”.
E invece basta frequentare un po' i ragazzi di oggi per accorgersi che il vizio di “sfornare eccellenze” è tutt’ora vivo.

Non me ne voglia nessuno, ma il 224° corso (2011-2014) ha distribuito Istruttori, Scelti e Capiscelti, in tutte le Accademie delle Forze Armate e oggi, alla fine del percorso accademico, occupano ancora posizioni apicali nelle graduatorie.
Ma qui voglio parlarvi di coloro che ho avuto modo di frequentare di più, ossia i ragazzi dell’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo.

Con loro ho un legame affettivo particolare, perché sono stati la mia prima “missione” da quando ho accettato di rendermi parte attiva nell’Associazione ex Allievi.
“Conoscevo” già Luca Miraglia, grazie alle nuove tecnologie e i social, e fresco cappellone dell’Accademia ci mettemmo d’accordo per fare un aperitivo insieme a Bergamo. Fui subito rapito dalla maturità di quel ragazzo, ma non solo. Con lui c’erano Francesco Picone e Silvio Inveninato accompagnati dal loro due volte anziano (di Nunziatella e di Accademia) Nicolò Silvagni 09-12 che con affetto “paterno” li guidava e dispensava consigli su come vivere nel migliore dei modi le rigide regole dell’Accademia.

Oggi tutti e tre hanno conseguito brillantemente la laurea in Giurisprudenza concludendo così il loro percorso formativo.
In rigoroso ordine alfabetico (occupano tutti, in buona compagnia, il primo posto nei miei pensieri):

Silvio Inveninato:
Capocorso e Caposcelto, ruolo aeronavale: 110 e Lode con dignità di stampa.
Ragazzo riservato, tanto modesto da essere sorpreso quando seppi che non era secondo a nessuno. Sempre educato e attento, perfetto attore del ruolo rivestito e degli obblighi che ne conseguono. Al terzo anno di Accademia ho incominciato a conoscerlo meglio ed apprezzarlo ogni giorno di più.

Luca Miraglia:
Consigliere Nazionale, già premiato come primo negli studi del suo corso, ruolo aeronavale: 110 e Lode con dignità di stampa.
Che dire di lui deus ex macchina della vicinanza riconquistata con tutti gli ex Allievi che frequentano l’Accademia GdF e della sempre più frequente collaborazione con la stessa Accademia. Ragazzo che tanto ha dato alla Sezione Lombardia incominciando dal portale da cui sto scrivendo e dal sistema di newsletters che adottiamo. Ho un’infinità di ricordi con lui, ma quello che mi rende più fiero è quando, al nostro primo incontro, mi confidò che in una sera di sconforto 15enne a Napoli, chattando con me ritrovò quelle motivazioni per non mollare.

Francesco Picone:
Tra i pochissimi ad aver avuto sempre una valutazione minima di 30/30 negli esami del triennio, ruolo ordinario: 110 e Lode.
Un ragazzo eccezionale al quale sono particolarmente affezionato, una questione proprio di pelle. Così geniale da entrare e uscire fuori dagli schemi eccellendo sempre e comunque. Vedere una sua foto, o durante uno dei suoi avventurosi viaggi o formale con la divisa, si stenta a credere sia la stessa persona. Di lui un nostro ex mi disse: “Il tempo che una persona normale mette a leggere la prefazione di un libro e Francesco ha già finito di leggerlo.”
Frà, mi hai fatto il regalo tra i più belli che abbia mai ricevuto.

Ragazzi, un grosso in bocca al lupo e continuate sulla strada tracciata.

Francesco De Santis 91-94

Calendario degli Eventi della Sezione Ex-Allievi Lombardia