Home 2

LA MISSION DELLA SEZIONE LOMBARDIA “ MASSIMO SCIVICCO “

a cura di Iridio Fanesi (Corso 54-58) Presidente della Sezione Lombardia
e Nazario Peluso (Corso 02-05) Segretario della Sezione Lombardia

Viviamo attualmente una fase molto intensa della vita associativa di Sezione: se da un lato c’è l’impegno a concretizzare parte del programma quadriennale varato ad ottobre 2013, dall’altro lato siamo già al lavoro per pianificare ciò che sarà da ottobre 2017 in poi. Il riferimento va ovviamente alle prossime elezioni associative, nazionali e di Sezione, ed al significato che le stesse assumono in considerazione degli scenari che si sono delineati all’interno del nostro sodalizio.
Partiamo dal programma e da quanto fatto. E’ molto forte in noi il senso di orgoglio per quanto fatto da ottobre 2013 ad oggi. Un orgoglio che nasce dalla constatazione di aver rilanciato l’immagine dell’Associazione verso gli Ex Allievi presenti o anche solo di passaggio in Lombardia. Se uno solo è sempre stato il nostro obiettivo come Consiglio Direttivo di Sezione e cioè riavvicinare l’Associazione agli Ex Allievi, due sono stati invece i punti cardine della nostra mission che hanno guidato e ispirato il programma delle attività: i) mettersi al servizio di tutti gli Ex Allievi in Lombardia; ii) rafforzare il legame di fratellanza e solidarietà tra gli Ex Allievi. Da un certo punto di vista, si è trattato di una novità. Abbiamo voluto dare discontinuità ad un concetto di Associazione che poneva le basi nell’affermarsi come punto di riferimento per il contatto e l’incontro tra Ex Allievi: crediamo che, nel 2016, le infinite innovazioni tecnologiche rappresentino per tutti una soluzione a portata di mano per conoscersi ed incontrarsi. Noi siamo certi di poter dare, come Associazione, del valore aggiunto sotto questo punto di vista.

Leggi tutto...

UNA BACHECA PER GLI EX ALLIEVI

Nunziatella1787Il sito www.nunziatella1787.eu è stato creato dall’Ex Allievo Rosario Coraggio (Corso 86-89) nel 2010, con lo scopo di mantenere vivo un legame con la Nunziatella e con i valori di solidarietà e disponibilità che tutti gli Allievi apprendono tra quelle mura. L’idea è quella di un sito simile ad un piccolo portale, ad una bacheca dove vi siano varie sezioni di interesse per tutti gli Ex Allievi.
In esso si cerca di dar spazio a tutto ciò che viene fatto da Ex Allievi, per gli Ex Allievi, con Ex Allievi, con la Nunziatella e per la Nunziatella, per la diffusione del suo nome della sua storia, del suo spirito.
Non è il sito ufficiale dell'Associazione Nazionale, né un “gruppo di discussione”: esso è l’insieme di tante piccole aree di interesse che potranno essere alimentate grazie ai contributi ed alla disponibilità di ogni “nunziatello” in giro per il mondo.
Intanto un benvenuto a tutti i frequentatori: si ricordino dell’ordine che impartivano ai Cappelloni gli Istruttori del Rosso Maniero: dovete passare a guardare la bacheca almeno due volte al giorno!!!

VAI AL SITO

 

 

STORIA DELL’ ASSOCIAZIONE NAZIONALE EX ALLIEVI NUNZIATELLA

a cura di Giuseppe Catenacci (Corso 53-56)
Presidente Onorario dell’Associazione Nazionale Ex Allievi “Nunziatella”

Il più importante raduno di ex allievi della prima metà del secolo XX fu senza dubbio quello del 1937 che vide convergere a Napoli, per celebrare il 150° Anniversario della fondazione della Nunziatella che ricorreva quell’anno, oltre 1200 ex, primo fra tutti il Re d’Italia Vittorio Emanuele III che vi era stato allievo nel lontano 1881. Nella circostanza ci fu un incontro di ex allievi promosso dal Generale Silvio Brancaccio (c.1890-95) che pose le basi per la costituzione di una Associazione a livello nazionale. Subito dopo l’Italia conobbe prima il dramma della guerra e poi l’umiliazione della sconfitta che travolsero anche la Nunziatella fatta traslocare a Benevento e messa a soqquadro dalle truppe alleate.
La chiusura fu evitata anche grazie alla mobilitazione degli ex che forti della presenza del Sottosegretario alla Guerra Mario Palermo (c.1914-17) ottenevano il miracolo: la Nunziatella restava l’unica Scuola Militare consentita all’Italia sconfitta! Ripresero così le grandi manovre che portarono un gruppo di ex allievi non più giovanissimi a rispolverare il vecchio disegno di costituire una Associazione che raccogliesse quanti erano stati educati tra le rosse mure della scuola di Pizzofalcone.
Nel marzo 1950 finalmente nasceva l’Associazione Nazionale ex Allievi della Nunziatella con il Gen. Silvio Brancaccio (c.1890-95) Presidente e l’Avv. Raffaele Maffettone (c.1923-26) Segretario.
Questi i nomi dei fondatori riportati nell’atto costitutivo dell’Associazione redatto dal notaio Antonio Triola sui tavoli del Ristorante “la Bersagliera” al Borgo Marinari di Napoli: dott. Federico Mattei (c.1907-10), dott. Antonio Di Napoli

Leggi tutto...

IL CONCORSO PER ENTRARE ALLA NUNZIATELLA

118 MKPMIL 225

Ogni anno l’Esercito Italiano mette a concorso circa 80 posti per la scuola Militare Nunziatella di Napoli, orientativamente così ripartiti:

• 3° liceo classico: posti 32;
• 3° liceo scientifico: posti 48;

Le procedure del concorso vengono gestite tramite il portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa
Previo accesso al proprio profilo sul portale, i candidati compilano e inoltrano la domanda di
partecipazione al concorso, secondo le modalità descritte entro il termine perentorio di 30 (trenta) giorni decorrenti da quello successivo alla pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale.

Nell’ambito del concorso è previsto lo svolgimento delle seguenti prove e accertamenti:
a) prova preliminare;
b) accertamenti sanitari;
c) accertamenti attitudinali;
d) prove di educazione fisica;
e) prova di cultura generale.

a) La prova preliminare consiste nella somministrazione di un questionario contenente test intellettivi di tipo logico-deduttivo volti a esplorare le capacità intellettive e di ragionamento; essa ha luogo solitamente nel mese di Maggio

b) Gli accertamenti sanitari hanno una durata di circa 2 giorni e hanno luogo presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito - viale Mezzetti 2 – Foligno; i concorrenti dovranno portare al seguito specifica documentazione (analisi, certificati, etc) prevista dal bando

c) I concorrenti giudicati idonei al termine degli accertamenti sanitari o degli ulteriori accertamenti saranno sottoposti agli accertamenti attitudinali intesi a valutarne le qualità attitudinali e caratterologiche.

d) I concorrenti giudicati idonei al termine degli accertamenti attitudinali dovranno presentarsi muniti di tenuta ginnica alle prove di educazione fisica che avranno una durata di circa due giorni. I concorrenti e dovranno esibire, in originale o in copia resa conforme secondo le modalità stabilite dalla legge, il certificato di idoneità ad attività sportiva agonistica per l’atletica leggera in corso di validità e non antecedente a un anno
Le prove di educazione fisica prevedono una valutazione sulle seguenti discipline.
• piegamenti sulle braccia;
• flessioni del busto dalla posizione supina
• salto in alto
• corsa di 1000 metri piani

e) I concorrenti che saranno giudicati idonei al termine degli accertamenti sanitari, degli accertamenti attitudinali e delle prove di educazione fisica sosterranno la prova scritta di cultura generale che ha luogo solitamente nei giorni finali del mese di luglio.
• per gli aspiranti al liceo classico, sulle materie del 1° e del 2° anno di detto liceo, secondo i programmi ministeriali ed essenzialmente sulle materie italiano, greco, latino, lingua inglese, matematica, storia e scienze naturali.
• per gli aspiranti al liceo scientifico, sulle materie del 1° e del 2° anno di detto liceo (con esclusione del disegno), secondo i programmi ministeriali ed essenzialmente sulle materie italiano, latino, lingua inglese, matematica, scienze naturali, storia e fisica.